• Lo Chef

    Cristian Conti

Lo Chef

Cristian Conti

Giovane Chef cremonese dotato di grande sensibilità culinaria, ha iniziato la sua avventura alle Scuderie apportando un cospicuo e poliedrico bagaglio di esperienze internazionali e concezioni innovative in materia di cotture e tecniche di preparazione.

Tra tavoli giustamente spaziati e colonne di granito, la cena è un’esperienza di alta classe: la cucina esprime studio e originalità, abbinamenti di carattere, estetica accurata. Cremona, città in cui visse Stradivari, ha un altro primato di eccellenza: un “Liutaio della Cucina” che sa far risuonare le sue creazioni con gli accordi e le melodie del gusto.

Formazione

  • Hotel Principe di Savoia a Milano dove ha svolto diverse mansioni dallo chef di partita ai secondi di carne e pesce, il pasticcere del Ristorante Acanto e successivamente come secondo chef del Ristorante.
    Docente di pasticceria, gelateria, panificazione, food design, finger food, presentazioni al piatto con frutta, scolpita, cioccolato e lavorazioni di zucchero presso l’Istituto G. Magnaghi di Salsomaggiore terme (Pr)
  • Poissonnier presso il Ristorante Sambuco di Milano
  • Pasticcere e panettiere presso il Ristorante Carlo Cracco di Milano
  • Pasticcere presso Ristorante L’Ambasciata di Quistello (Mn)
  • Poissonnier e Soucer presso l’Hotel London Hilton Park lane, oltre ad aver imparato le tecniche di cucina francese, ha potuto approfondire molto lo studio delle lingue Francese ed Inglese, soprattutto nelle metodologie e termini di cucina. Ha potuto inoltre frequentare presso la “The Royal Institute of Public Health” un corso sulla Foundation Certificate in Food Hygiene and Safety H.A.C.C.P.
  • Terminati gli studi, è stato assunto presso il ristorante Dal Pescatore dal 01-09-2003 come aiuto cuoco nella preparazione di antipasti, secondi piatti e pasticceria
  • Nel 2002 ha partecipato come Pasticcere presso il Ritiro Casa Azzurri a Sendai (Giappone) nel periodo dei mondiali di calcio

Riconoscimenti

  • Al salone internazionale Il Bontà di Cremona del 2013 è stato insignito del premio “Giovane Ambasciatore della Cucina Italiana nel Mondo” tenutosi a Novembre nella città di Cremona
  • Nel novembre 2012 ha vinto il Primo Premio al concorso tenutosi alla fiera nazionale Il Bontà di Cremona sul tema “Le Torte Salate”, con il piatto: Chique Soufflé alla Zucca e Provolone Piccante Scorza Nera e Spuma al Guanciale affumicato
  • Nel luglio 2012 ha partecipato alla rassegna del Touring del Gusto, rassegna proposta da ISNART Italia, con un menù abbinato ai vini delle Cantine Caminella, la serata valutata dalla giuria ha avuto una media dell’8.75 sui piatti proposti e l’abbinamento cibo-vino
  • Premiato nel 2011 Il Bontà come miglior giovane chef dell’anno della guida Ristoranti di Cremona e Provincia
  • Nel novembre 2011 ha partecipato al concorso tenutosi alla fiera nazionale Il Bontà di Cremona, sul tema il Cotechino a Tavola dove si è classificato con l’oro nella rivisitazione di un piatto a base di Cotechino. Composizione di Cotechino Vaniglia con Zabaione salato alle bollicine di Franciacorta e Scampi dorati
  • Nel novembre 2007 è stato premiato al concorso dei ristoratori di Cremona e Provincia presso la fiera nazionale Il Bontà con il premio: “Miglior Giovane Chef innovativo dell’anno”, con il piatto “Farfalle al Cacao, Calamari Spillo, Pomodori Datterino e Pesto leggero”
  • Nel maggio 2002 ha partecipato al concorso regionale della F.I.C. sull’evoluzione dei piatti d’un tempo, si è classificato al secondo posto con il piatto “Savarin di Riso alla Cantarelli”